STORIA DEL ROSARIO

Recitare il Rosario ogni giorno ottiene dei doni spirituali meravigliosi

recitare il rosario
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Molti chiedono spesso se recitare il rosario ogni giorno pur stando in peccato mortale ha valore. Diciamo che è quasi una contraddizione. Recitare il rosario con il peccato mortale, ha valore se vogliamo cambiare veramente e siamo pentiti del male commesso, ricorrendo quanto prima al sacramento della riconciliazione (la confessione). Se invece non vogliamo osservare la legge di Dio o almeno non si mostra il desiderio di voler cambiare non ha senso recitare il rosario. Quindi il rosario diventa arma potente portando doni spirituali solo se ci sono due condizioni:
La prima condizione è quella del continuo desiderio di crescere verso Dio, di volerlo amare e quindi fare un percorso di perfezione e di conquistare le virtù.
La seconda  condizione è quella del pentimento; chi si pente del proprio male e desidera liberarsi e quindi seguire la via del Vangelo. In poche parole; non serve recitare il rosario se non ho voglia di andare a messa, se non ho voglia di rispettare i 10 comandamenti, se non ho intenzione di convertirmi e cambiare veramente. Mentre se ho il desiderio di amare il Signore, se provo dolore e pentimento dei miei peccati ed ogni qualvolta che cado nei peccati corro subito a confessarmi.. allora si, recitare rosario, ha valore e ci farà ottenere i seguenti doni spirituali:

  1. Ci ottiene la salvezza.
  2. Fa scaturire sorgenti d’acqua dai cuori più riarsi.
  3.  Scioglie le catene del peccato (liberandoci man mano da quei peccati che più cadiamo).
  4. Dona la gioia a chi è nel pianto.
  5. Porta la pace a chi è nella prova.
  6. Allontana dai poveri, ogni miseria.
  7. Riporta il fervore negli Ordini Religiosi.
  8. Illumina l’intelligenza di coloro che non sanno.
  9. Fa giungere vittoriosi al traguardo della vita.
  10. Conduce i defunti in Cielo, mediante la Porta della Misericordia.

Il  Rosario elargisce non solo questi doni, ma anche molti altri segni e prodigi. Il beato Alano infatti afferma; “posso davvero testimoniare che: veramente il S. Rosario è il Cielo stellato, dalle 150 stelle più importanti dell’astronomia;
Realmente (il S. Rosario) è il Paradiso Terrestre delle meraviglie di Dio, dove sbocciano i Rosari dalle 150 Rose, le
Rose Angeliche delle Ave Maria, e i Rosari dalle 50 Rose, le Rose della Vergine Maria. Veramente (il S. Rosario) è l’Albero della Vita e della Sapienza, dai 150 Frutti Angelici, nei quali sono contenute tutte le grazie, e che Gesù e la Vergine Maria offrono ai devoti del S. Rosario, come la Vergine Maria ha più volte rivelato.

Ugo Maggengo
Sono la conferma che Dio sceglie lo scarto del mondo per confondere i sapienti e i superbi. Sono la conferma che Dio usa misericordia con chi accetta di essere sconfitto dal Suo Amore. Ugo

Ti potrebbe piacere anche

I commenti sono chiusi.