STORIA DEL ROSARIO

Non sprechiamo le attese, recitiamo il Rosario e vedremo miracoli

beato Diego Oddi
Condividi
  • 27
  •  
  •  
  •  
  •  
    27
    Shares

Il Beato Diego Oddi, umile fraticello questuante, camminava per le vie sempre con la
corona in moto fra le sue dita nodose. Era molto attento a valorizzare ogni ritaglio di tempo
per riempirlo di Rosario. Soprattutto alle fermate degli autobus, egli era contento delle
attese per poter pregare in pace. Una volta capitò con l’Arciprete alla fermata di un autobus
che ritardava. Fra Diego invitò subito l’Arciprete a recitare un Rosario. Ma l’Arciprete
rispose che da un momento all’altro sarebbe arrivato l’autobus, quindi era inutile
cominciare. Fra Diego, con dolcezza, lo esortò a cominciare lo stesso. Per contentarlo,
l’Arciprete iniziò,… e l’autobus arrivò alla Salve Regina! Quante volte non capita anche a noi di aspettare l’autobus che tarda? Perché perdere tempo?
Il Rosario ci aiuta a guadagnare «tesori nel cielo»

Ugo Maggengo
Sono la conferma che Dio sceglie lo scarto del mondo per confondere i sapienti e i superbi. Sono la conferma che Dio usa misericordia con chi accetta di essere sconfitto dal Suo Amore. Ugo

Ti potrebbe piacere anche

I commenti sono chiusi.