ALLA SCUOLA DI MARIA

Prepariamoci ai segreti di Medjugorje

segreti di Medjugorje
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Dobbiamo prepararci ai segreti di Medjugorje. Gli eventi lo stanno mostrando. Tutto ci sta portando a pensare che presto inizieranno. Il Coronavirus non è uno di quelli perché come è stato sempre detto, i segreti di Medjugorje prima che accadranno saremo avvisati 3 giorni prima.

Ecco perchè si pensa che i segreti di Medjugorje sono imminenti:

1) Il piano di satana si è realizzato.
“Satana regna” (dal messaggio di Medjugorje del 25 Marzo 2020).
Questo è il suo tempo, il suo regno: un mondo senza Dio, senza felicità e senza futuro.
Il regno della menzogna e della violenza.
In questi anni la Madonna ci ha presentato due progetti: il piano di satana e il piano di Maria.

2) Anche il piano della Madonna di preparare e formare gli apostoli del suo amore si è realizzato.
Le apparizioni del 2 del mese a Mirjana sono state una scuola per evangelizzare i credenti, per formarli a portare suo Figlio ai non credenti.
Queste apparizioni straordinarie sono terminate il 2 Marzo 2020, segno che il tempo di formazione è finito e le truppe sono pronte. La fine di queste apparizioni è stata annunciata nell’apparizione del 18 Marzo 2020 (il 18 marzo è una data collegata ai segreti, ha detto la Madonna).

3) “Siate pronti: questo tempo è un punto di svolta”, ha detto la Madonna recentemente.
(Faccio notare che se questo momento fosse fra cento anni non avrebbe senso dire a noi, oggi, di stare pronti e nemmeno direbbe “questo tempo”).
Questo è il tempo del combattimento spirituale: è il primo combattimento escatologico dell’Apocalisse che prepara il Trionfo del Cuore Immacolato di Maria.

4) Il 25 Giugno 2020 siamo entrati nel quarantesimo anno delle apparizioni di Medjugorje, un numero simbolico dal punto di vista biblico, numero preparativo di grandi opere.

5) Il coronavirus è un tempo di attesa, una prova, un’occasione per ritornare a Dio.
Un saggio di ciò che verrà.

6) Siamo entrati in un tempo di grandi prove, nel tempo dei dieci segreti di Medjugorje, attraverso i quali la Madonna ha deciso di cambiare il mondo.
La nostra battaglia sarà quella di essere saldi nella fede.
Sarà una prova inimmaginabile, mai accaduta nella storia della Chiesa e che va letta e interpretata alla luce dell’Apocalisse, questo è chiaro.

7) Al termine di questo combattimento, come è descritto nell’Apocalisse, vengono sconfitte le due bestie attraverso le quali satana regna: il potere politico, finanziario, massmediatico e militare (che avrà un dominio assoluto sull’uomo) e la falsa religione che glorifica l’uomo e nega Dio.

8) Poi ci sarà un tempo di pace, il Trionfo del Cuore Immacolato di Maria.
Finirà il regno di satana e ci sarà il compimento in pienezza del Regno di Dio come in Cielo così in terra, il Regno della Divina Volontà.
(Successivamente ci sarà l’ultimo combattimento spirituale e poi tornerà Cristo nella Gloria).

9) I segreti di Medjugorje hanno una caratteristica particolare che costringerà la gente a fare delle scelte: verranno annunciati 3 giorni prima che accadano e verrà detto che cosa accadrà e dove accadrà. Saranno eventi locali, nel mondo.
Ognuno dovrà decidere se credere o non credere e che cosa fare, e da questa decisione dipenderà la sua salvezza nel tempo e nell’eternità.
I primi due segreti saranno a Medjugorje e sarà un esempio su come ci si prepara ad affrontare i segreti.
Il terzo sarà sempre a Medjugorje, un segno visibile, indistruttibile, che si vedrà che viene dal Signore, durerà fino alla fine del mondo e sarà testimonianza che la Madonna è realmente stata fra noi.
I segreti dal 4 al 10 sono da inserire in un contesto apocalittico, sono profetizzati nell’Apocalisse.
“Ti ho rivelato cose terribili”, ha detto la Madonna a Mirjana a proposito dei segreti.

Ugo Maggengo
Sono la conferma che Dio sceglie lo scarto del mondo per confondere i sapienti e i superbi. Sono la conferma che Dio usa misericordia con chi accetta di essere sconfitto dal Suo Amore. Ugo

Ti potrebbe piacere anche

I commenti sono chiusi.