SPIRITUALITA'

L'Eucaristia è Cristo in terra

eucaristia
Condividi
  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
    5
    Shares

Si prova un immenso dolore quando si entra in una chiesa e là dove dovrebbe regnare il silenzio, regna il caos. Quando in chiesa parliamo, rispondiamo al cellulare, quando in chiesa ci distraiamo, pensando ad altre cose. A tutto questo c’è una sola spiegazione: non crediamo che Gesù Cristo sia realmente presente nel Santissimo Sacramento. Non ci sono altri motivi.

Se vi accorgete che facilmente parlate in chiesa senza porvi nemmeno il problema che sia sbagliato, allora fermatevi, e mettete in discussione la vostra fede. Gesù è vivo in quell’Ostia Santa, Gesù in quel pezzo di pane, respira, in quel pezzo di pane, ascolta, vede. Ma forse per noi è solo un pezzo di pane, forse per noi è solo una credenza che viene portata avanti.

Allora a te che parli in chiesa, a te che fisicamente sei dinanzi al Santissimo ma mentalmente sei a tutt’altra parte, voglio dire:

Ti chiedo solo 10 minuti, non solo di silenzio verbale ma anche mentale, fermati! Punta i tuoi occhi su quella porticina e osservala, guarda bene, lì c’è Dio, Vivo e Vero. Trascorsi i 10 minuti, dopo aver sgomberato il tuo cervello dai pensieri inutili, dopo aver fatto lo sforzo del silenzio, esci fuori…Ti accorgerai che dentro di te, è entrata la pace, la gioia, la forza. Tutto questo non viene da un pezzo di pane, ma da Cristo racchiuso nell’Ostia Santa.
L’Eucaristia è il dono più grande che il Signore potesse fare a noi miseri peccatori. E’ l’amore che ha per tutti noi, il desiderio di restare in mezzo a noi, perchè ci ama follemente, pazzamente. Ma di questo amore, noi non comprendiamo un solo battito.
Che tristezza, Lui è lì pronto ad ascoltarci, pronto ad intervenire nella nostra vita e sollevarci, ma noi lo vediamo ma non lo guardiamo, lo sentiamo ma non lo ascoltiamo. Giriamo anche in capo al mondo per trovare un profeta o un’anima santa affichè guarisca i nostri mali, senza sapere di avere a pochi passi da casa, Cristo Signore, il Messia, Gesù di Nazaret, quello che guariva gli zoppi e sanava i lebbrosi, quello che dava l’udito ai sordi, Lui è lo stesso Uomo Dio che dava  la vista ai ciechi. Chiediamo quindi a Gesù presente nell’Eucaristia: “Signore, fa che io veda”.

Ugo Maggengo
Sono la conferma che Dio sceglie lo scarto del mondo per confondere i sapienti e i superbi. Sono la conferma che Dio usa misericordia con chi accetta di essere sconfitto dal Suo Amore. Ugo

Ti potrebbe piacere anche

I commenti sono chiusi.

Guarda in:SPIRITUALITA'