20 SABATI DEL ROSARIO

Cosa sono i venti sabati alla Regina del santo Rosario

i 20 sabati alla Regina del rosario
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La pratica dei 20 sabati alla Regina del santo Rosario (prima erano 15 sabati, ma con l’aggiunta dei misteri luminosi sono diventati 20), questa devozione ha portato innumerevoli grazie a coloro che la praticano e noi che amiamo Maria, noi che abbiamo bisogno della continua sua intercessione, non possiamo ometterla.

In quale periodo dell’anno si pratica la devozione dei 15 sabati

Qualunque periodo dell’anno si presta per questa santa devozione, ma nel Santuario di Pompei la si suole premettere alle due grandi giornate dell’8 maggio e della prima domenica di Ottobre, quando, alle ore 12, a Pompei e simultaneamente in molte chiese del mondo, si recita la Supplica alla B. V. del Rosario. Per l’8 maggio, l’inizio è all’ultimo sabato di gennaio, eccetto l’anno in cui l’8 maggio cade di sabato . In questo caso si anticipa al penultimo sabato di gennaio. Per la Prima Domenica di Ottobre, l’inizio dei Quindici Sabati corrisponde all’ultimo sabato di giugno. Chi fosse impedito in giorno di sabato può optare per la domenica. Farebbe quindi le Quindici Domeniche. Infine, in casi particolari, si può anche riassumere la pia pratica in quindici giorni consecutivi.

In cosa consiste?

  1. Per 20 sabati consecutivi si dovrà partecipare alla santa messa (la domenica per chi non può andare il sabato).
  2. Recitare almeno la terza parte del rosario (i misteri del giorno).
  3. Meditare il mistero proposto del sabato.

Prima di iniziare questa pia pratica, sarebbe ottima idea confessarsi.

Ugo Maggengo
Sono la conferma che Dio sceglie lo scarto del mondo per confondere i sapienti e i superbi. Sono la conferma che Dio usa misericordia con chi accetta di essere sconfitto dal Suo Amore. Ugo

Ti potrebbe piacere anche

I commenti sono chiusi.