hai bisogno di un cuore che ti ami

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

«Tu hai bisogno di un cuore che ti ami e ti comprenda; sappi che questo può essere soltanto il cuore del tuo Dio; rivolgiti unicamente a Lui come faresti con un amico al quale niente tieni nascosto, perchè sai che ti comprende e condivide le tue pene. Tu senti talvolta la necessità di avere qualche persona che con il suo esempio ti stimoli alla pratica della virtù; mi offro Io stesso quale tuo modello, sul quale ti devi studiosamente formare.

Io ti amo più di quanto una madre può amare il suo bambino, con la differenza che la madre, benchè ami molto il bambino, può fare solo ciò che può: Io, invece, posso fare ciò che voglio.

Ti amo con un amore infinito, come se tu fossi solo al mondo.

«Ti amo». Leggila, questa parola, sul pane che mangi, sull’acqua che bevi, sul letto su cui dormi; è perchè ti amo che ti ho preparato il pane, che ti do l’acqua da bere, che ti preparo il letto per riposare; in tutto ciò che ti capita in mano, leggi dappertutto: «Ti amo».

Leggilo, questo amore, nella ferita del mio Cuore: la lancia è stata come la chiave con la quale te ne ho aperta la porta. Leggilo nelle mie mani: le ho volute trapassate dai chiodi per espiare le tue mancanze commesse con le mani. Leggilo nei miei piedi: li ho voluti trapassati dai chiodi per espiare le colpe commesse con i piedi. Leggilo sulla mia fronte circondata di spine: così ho voluto, per meritare a te la grazia di vincere le tentazioni.

Ogni tentazione vinta è una vittoria, e ogni vittoria merita una corona.

Tu sei un piccolo niente, tanto piccolo che neppure ti si vede; eppure il tuo Gesù ti vede, ti guarda e ti ama.

Tu non puoi formarti un giusto concetto dell’amore che ti porto, perchè non conosci ancora perfettamente Dio. Egli è il tuo tutto e non desidera altro da te che il tuo cuore tutto intero.

Una sola cosa è necessaria: conoscere la bontà, la compassione, la misericordia, l’amore del tuo Gesù.

Avrai sempre da pentirti di non aver amato abbastanza Dio, mai di averlo amato troppo.

Tu cammini speditamente anche contro corrente, perchè hai un buon pilota.

Credi all’amore, spera nell’amore, confida nell’amore, abbandonati all’amore, ruba l’amore.

Sperare nell’amore è da servo, confidare nell’amore è da fratello, abbandonarsi all’amore è da figlio, rubare l’amore è da sposo, perchè lo sposa e la sposa «ruba il cuore del suo sposo con uno dei suoi occhi, con uno dei suoi capelli». (Cantica)

Sai perchè desidero che le mie creature mi amino? Per renderle felici nel tempo nell’eternità.

L’amore è Dio, l’amore è Gesù. E che cosa farà in te l’amore? Ti purificherà, ti istruirà, ti santificherà.

Perchè amo l’uomo, sono disceso da cielo in terra, sono salito sul Calvario sto nel Sacramento del mio amore.

Io sono la via nella quale tu devi camminare, sono la verità che tu devi cercare sono la vita che tu devi conseguire.

Sono la via che conduce al Padre, sono la verità che illumina la mente e infiamma il cuore; sono la vita della grazia.

In questa via tu devi seguirmi da vicina.

Quando mi hanno flagellato, mi hanno legato perchè non fuggissi, ma non sarei fuggito anche se mi avessero lasciato libero. L’amore è più forte delle funi. Con la mia onnipotenza le avrei potute rompere invece l’amore ha resistito. Sei disposta a darmi tante prove d’amore, quante da te ne esigo e chiedo? Sei disposta a lasciarti stritolare corporalmente e spiritualmente.

Quando Dio ama un’anima e questa ama Dio, tra loro vi è un’unione molto più intima di quella che vi è tra anima e corpo. L’anima vivifica il corpo a cui è unita, e Dio dà la vita soprannaturale all’anima.

Tu sei, per bontà di Dio, tanto amata dalla SS. Trinità: sei amata dal Padre come sua figlia, sei amata dal Figlio come sua sposa, sei amata dallo Spirito Santo come beniamina del suo amore.

E’ vero che c’è una distanza infinita tra Me e te, ma l’amore l’ha superata; quando Io amo un’anima, non guardo più niente; purchè quell’anima mi ami, Io dimentico tutto».

Tratto dagli scritti della serva di Dio SUOR BENIGNA CONSOLATO FERRERO

Ugo Maggengo
Sono la conferma che Dio sceglie lo scarto del mondo per confondere i sapienti e i superbi. Sono la conferma che Dio usa misericordia con chi accetta di essere sconfitto dal Suo Amore. Ugo

Ti potrebbe piacere anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.