Come ricevere le attenzioni

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Come ricevere le attenzioni che il nostro cuore desidera? Come ricevere quelle delicatezze, quelle parole, quelle carezze, quelle…..Per poterle ricevere, dobbiamo essere in grado di darle prima noi.

Gesù ce lo dice: Tutto quanto volete che gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro… Se solo mettessimo in pratica questa semplice frase, avremmo fatto tutto. Infatti siamo abituati a dire a domandarci su come ricevere le attenzioni, oppure questo e quello… ma mai ci chiediamo su come essere capaci di dare. Cosa fare per essere capaci di aiutare gli altri. Mai e mai!

Anche la nostra preghiera infatti ha sintomi di egoismo. Preghiamo sempre e solo per noi stessi, chiediamo a Dio di donarci questa cosa che ci necessita, quella cosa che desideriamo… insomma sempre e solo per noi. Ma voi potreste in questo momento contraddirmi dicendo; non è vero, io per me non prego mai… prego sempre per la mia famiglia, per i miei figli, per mia mamma, mio padre, mio fratello….e mi si viene esposto tutto l’elenco della generazione presente e passata. ANCHE QUESTO E’ EGOISMO!

Per sé bisogna pregare; affinché Dio ci faccia il dono dello Spirito Santo, perché con Esso noi avremo tutto. Per i nostri parenti bisogna pregare…ma pregare solo per loro è davvero una preghiera egoista. Il nostro amore si sangue ci porta a fare ciò. Non bisogna quindi pregare solo e unicamente per loro ( almeno se non è per la loro conversione) ma il vero merito è pregare per gli estranei, è pregare per coloro che non conosciamo. Ancor meglio, pregare per chi non sopportiamo, preghiamo affinché quella forma di odio tra me e quella persona, scompaia. Preghiamo per chi ci fa del male, affinché possa quella persona divenire un caro amico e nasca un amore fraterno. Pregare per chi sta soffrendo nel cuore, senza nemmeno sapere il suo nome….Dio preghiere del genere le esaudisce.

“Fate agli altri ciò che vorreste fosse fatto a voi” questo ci comanda il Signore. Essere amorevoli con tutti, vedere dinanzi a noi, il riflesso di noi stessi. Stiamo per giudicare? Giudichiamo il peccato non il peccatore! Ed unicamente per correggere. Ma prima di farlo, dobbiamo essere in grado di trattare tale persona come noi stessi. A te piacerebbe essere giudicato su questa cosa? A te piacerebbe che quella persona ti dicesse….. oppure ti farebbe…INSOMMA DOBBIAMO METTERCI NEI PANNI DELL’ALTRO PER POTERCI RIVESTIRE DI CRISTO.

Se veramente vogliamo farci santi e salvare noi e chi amiamo; dobbiamo ogni giorno passare nella porta stretta. Cosa vuol dire? Significa che dobbiamo sforzarci a vivere da cristiani. Dio non ci punirà per quante volte cadiamo, ma ci chiederà quante volte abbiamo avuto la forza ed il coraggio di rialzarci e ricominciare. La porta è stretta, e allora sforziamoci ad entrare. PREGHIAMO DI PIU’ PER CHIEDERE LA GRAZIA DELLA CONVERSIONE TOTALE DEL NOSTRO CUORE. Dobbiamo ogni giorno anche piccolo; Fare uno sforzo. Esempio: vorrei tanto dirne due a quella persona che oggi mi ha tanto fatto arrabbiare….TACIAMO, DIMENTICHIAMO, PASSIAMOCI SOPRA. Oppure…. sono in collera con mio marito perché quella cosa non doveva dirmela, e non voglio vederlo e non voglio parlargli; SFORZATI A SORRIDERE, SE TI DOMANDA QUALCOSA RISPONDI CON AMORE…fa male, tanto male andare contro i nostri istinti peccaminosi, ma quanta gioia daremo al Signore perché dimostreremo a Lui il nostro amore, la nostra volontà sottomessa al Suo volere. E mentre ingoiamo questi bocconi amari, la nostra anima riceverà gloria, quella gloria che un giorno in cielo assaporeremo eternamente.

Gesù ci dice: Quanto stretta è la porta e angusta la via che conduce alla vita, e pochi sono quelli che la trovano!

Che significa: pochi la trovano? Significa che pochi hanno voglia di andare controcorrente, di mortificare il proprio io, il proprio carattere per amore di Dio. Credetemi; è più facile mangiare pane e bere solo acqua che digiunare dal proprio egoismo, dalla propria ira, dalle proprie impazienze, dal proprio orgoglio….Ma chi si sforza e mostra volontà di farlo; HA TROVATO LA PORTA STRETTA ED E’ PRONTO A PIEGARSI PER POTERCI ENTRARE.

Ugo Maggengo
Sono la conferma che Dio sceglie lo scarto del mondo per confondere i sapienti e i superbi. Sono la conferma che Dio usa misericordia con chi accetta di essere sconfitto dal Suo Amore. Ugo

Ti potrebbe piacere anche

I commenti sono chiusi.

Guarda in:IL PICCOLO SEME